Digital signage

Digital signage: come sfruttare i big data per la tua campagna di successo

Negli ultimi anni nel campo della comunicazione si è sempre più spesso parlato di “guerra dell’attenzione”. I brand e le aziende che investono in advertising si combattono una fetta del tempo libero a disposizione della loro audience per conquistarli. Sempre più connessi, i consumatori che si trovano out of home vanno catturati con strategie e soluzioni sempre più al passo coi tempi. Ed ecco che il digital signage diventa fondamentale per una campagna efficace di marketing digitale out of home (DOOH).

Ma per percorrere la strada verso il successo è importante affidarsi alle innovazioni tecnologiche, e sfruttare i dati che queste tecnologie forniscono ai brand.

 

La raccolta dati attraverso digital signage

Il digital signage è in enorme crescita per il valore aggiunto che apporta in ogni ambito di applicazione. I contenuti pubblicizzati possono riguardare offerte, nuove aperture, lancio di nuovi prodotti/servizi, ecc.

I messaggi sono trasmessi al fine di orientare l’acquisto, oppure fornire in anticipo informazioni preziose e in tempo reale, in modo da snellire il processo di acquisto.

Lo sviluppo di questo tipo di comunicazione ha invogliato i brand ad un sempre maggiore utilizzo di schermi digitali per promuovere il loro prodotto. Con l’incremento di display in tutti gli angoli delle nostre città, si sono sviluppate anche quelle tecnologie accessorie che agevolano l’efficacia del digital signage, come gli strumenti di raccolta dati.

Grazie a dispositivi wireless di riconoscimento visivo e a software sempre più sofisticati, è ora possibile confezionare il contenuto della campagna su misura per il target.

I software di ultima generazione, come il sensore Blimp, sono in grado di trasferire le metriche digitali nel mondo reale grazie alle proprie tecnologie brevettate. Il sistema 100% privacy compliant dei sensori Blimp rileva i flussi di persone e veicoli negli spazi pubblici, decifrando target specifici per ogni audience.

 

Come sfruttare i dati raccolti dal digital signage

Questi dati raccolti permettono di pianificare la strategia e i contenuti del messaggio via digital signage. L’analisi dei dati diviene quindi fondamentale per comprendere l’età, il genere, e le abitudini dell’audience.

Il potenziale di uno strumento digitale è immenso: a differenza dell’out of home classico, con il digital out of home è possibile anche adattare il contenuto sulla base di fattori esterni come orario o anche addirittura meteo, come vedrai in questi esempi.

L’azienda inglese Stansted Express ha utilizzato il digital signage per offrire il proprio servizio di trasporto via treno per collegare l’aeroporto al centro di Londra, comparando costantemente i vantaggi del proprio servizio con quelli alternativi come taxi o autobus. Sfruttando i dati rilevati del traffico durante le ore di servizio, l’azienda promuoveva il proprio prodotto modificando di continuo il suo messaggio, in tempo reale.

Digital Signage Stansted Express

 

Nel 2019 in Gran Bretagna nel 2019, per promuovere due bevande ghiacciate, una limonata alla fragola e la “Millionaire’s Frappe”, McDonald’s si è servita del digital signage. La campagna sfruttava i dati meteorologici per pubblicizzare le bevande stagionali: quando la temperatura saliva sopra i 22 gradi Celsius, ovvero una temperatura che avrebbe probabilmente reso una bevanda fresca più allettante per i passanti, la creatività della campagna compariva sul cartellone digitale.

Se la temperatura superava i 25 gradi Celsius, la creatività veniva aggiornata in tempo reale per includere il nome della città e la temperatura attuale. Quando la temperatura scendeva di notte, il nome della città e la temperatura in tempo reale venivano rimosse.

Digital Signage Mc Donalds

 

Questi esempi mostrano che sfruttare i dati durante una campagna in digital signage permette di promuovere il proprio prodotto in un modo molto più coinvolgente rispetto al tipico cartellone statico, fornendo contenuti pertinenti, tempestivi e utili al pubblico in base alle loro esperienze vissute, in continua evoluzione.

 

I vantaggi di una campagna in digital signage

Come visto sopra, il trend non si arresta. Sempre più aziende scelgono infatti di avvalersi dello strumento del digital signage per i suoi numerosi vantaggi:

  • Abbattimento dei costi rispetto ai mezzi di comunicazione tradizionali;
  • Monitoraggio della pianificazione dei contenuti fatta da remoto e in tempo reale;
  • Raggiungere un’audience mirata, targettizzata secondo parametri specifici come luogo, giorno e fascia oraria;
  • Comunicare il messaggio pubblicitario in modo impattante e accattivante grazie all’innovazione tecnologica dei mezzi utilizzati (come LEDwall, videowall, totem multimediali, ecc.);
  • Rafforzamento della brand awareness dell’azienda. Il Digital Signage trasmette ai consumatori l’impressione di essere tenuti aggiornati e di essere “avvantaggiati” nel conoscere promozioni o altre info di loro interesse, creando un atteggiamento positivo verso il marchio.

Media Network aiuta le aziende alla promozione dei loro prodotti attraverso una rete capillare di impianti digitali di grandi formati, specializzata nella comunicazione nei centri commerciali.

I 253 impianti digitali del network di 28 città italiane, catturano l’attenzione dei visitatori, raccontano storie ed esaltano il know how dei brand raggiungendo ogni anno oltre 270 milioni di persone negli ambienti dedicati allo shopping.

Se desideri conoscere questa realtà leader nel panorama italiano, contattaci.

close
type characters to search...
close